infoParigi vedere... le fogne e la pulizia delle strade a Parigi...

le fogne e la pulizia delle strade a Parigi...

le fogne di Parigi...


Lo sai che puoi visitare le fogne di Parigi?

egouts paris fogne mappa1L' attuale rete fognaria si sviluppa per oltre duemila chilometri di gallerie e cunicoli (detti ègout), e venne completamente ristrutturata da a metà ‘800 da un ingegnere su incarico del prefetto Haussmann. Da quel momento tutti edifici furono obbligati a collegarsi alle nuove reti.
Si dice che quasi tutte le strade della città abbiano sotto una galleria che riporta lo stesso nome.

Gli egoutiers sono gli oerai che si occupano della manutenzione della rete, nonchè di tenere pulite le gallerie da  detriti, sporco e rifiuti che ogni giorno arrivano dalle strade.
Vengono usate grosse sfere di legno con diametro leggermente inferiore alla sezione della galleria, che spinte dalla corrente ripuliscono le gallerie sfruttando l’ effetto della pressione dell’ acqua generata, un po’ come qundo si tiene il dito sul tubo dell’ acqua.

La rete è, come immaginabile, abitata da tantissimi i ratti (come Ratatouille), che si stima siano più numerosi degli stessi parigini, quindi oltre due milioni. In più sembra siano presenti grandi colonie di ragni.
Circolano anche molte leggende circa l' insolita fauna che popolerebbe le gallerie, dai coccodrilli sotto il blvd Saint Marcel, all' orango-tango scappato dallo zoo.


egouts paris fogne mappa0egouts paris fogneDopo Haussmann le fogne vennero aperte al pubblico, e da allora sono diventate un' insolita, anche se un po' puzzolente attrazione parigina. Rientra anche nella carta musei.
La visita di una parte della rete, circa 500 metri, si svolge a piedi, e parte dal Musée des Egouts de Paris, al 93, quai d'Orsay, nel 7°arr. Originariamente i visitatori si accomodavano su carri o barche.

Info: Paris.fr, un sito amatoriale, Wiki.it, Wiki.fr, Wiki.fr, Tripadvisor, foto del' entrata e del museo e altre foto, location.
Il film I mserabili, di Hugo, è "ambientato" nelle fogne di Parigi.

All' uscita, visto che ci sei, attraversa la Senna, per vedere la la riproduzione a grandezza naturale della fiamma della statua della Libertà di NY, che è diventata, suo malgrado, un luogo di commemorazione di Lady Diana, che nel 1997 perse la vita nell' incidente nel tunnel de l' Alma, sottostante.

 

il lavaggio delle strade di Parigi...


sistema di lavaggio delle strade a parigisistema lavaggio dei bordi delle strade a parigiChi è già stato a Parigi, camminando sui marciapiedi, probabilmente avrà notato questi getti d' acqua che fuoriescono dai bordi dei marciapiedi. Probabilmente avrà pensato ad un tubo rotto o ad un guasto. Magari si sarà pure infastidito del fatto che si sono bagnate pure le scarpe, dato che l' acqua crea delle piccole pozze anche in corrispondenza degli attraversamenti pedonali agli incroci. Qualcuno più attento a quelle tematiche avrà pensato a quanto spreco di un bene comune come l' acqua.

Non si tratta di un guasto, nè di un tubo rotto, nè di spreco di acqua, bensì di un ingegnoso sistema che, appunto, sfrutta la forza dell' acqua che scorre da un punto ad un altro per ripulire i bordi delle strade da cartacce, mozziconi, foglie, e piccoli rifiuti in genere, il tutto senza la necessità di spazzini o di predisporre il divieto di sosta.

Non utilizza acqua potabile ma attinge da una rete apposita di acqua non potabile prelevata dai canali parigini che venne realizzata a partire da metà ottocendo durante gli enormi lavori di modernizzazione della città realizzati da Haussmann su iniziativa di Napoleone III.

Se ci fai caso troverai anche una sorta di straccio fissato in terra che si occupa di canalizzare l' acqua verso le bocche di uscita, dopo che ha raccattato un po' di sporcizia nel suo percorso. Nella rete fognaria quest' acqua verrà filtrata e poi reimmessa nei canali o in Senna.

Vedi anche italianiaparigi, theparisblog

 

 

Se questo articolo ti è piaciuto...







se ti piace...metti mi piace...



infoParigi vedere... le fogne e la pulizia delle strade a Parigi...

Questo sito fa uso dei cookies, anche di terze parti. Navigando accetti la policy.