infoParigi Parigi...||la città... zone e quartieri da evitare a Parigi e nelle banlieue...||sicurezza a Parigi...

zone e quartieri da evitare a Parigi e nelle banlieue...||sicurezza a Parigi...

pagine dell' articolo:

le banlieue parigine


Fin qui ti ho parlato di zone e quartieri all' interno di Parigi intra-muros, ovvero quelli che ricadono nei 20 arrondissement del comune di Parigi. Qui vivono in poco più di 2 milioni.

ile de france dipartimentiPoi c' la banlieue, ovvero tutti quei comuni e relative province (i dipartimenti) che sono sorti ad anello intorno a Parigi. Qui ci vivono in circa 10 milioni.
In totale, la regione di Parigi, la Ile-de-France, conta circa 12 milioni di abitanti.

Pensa che Roma ha 2,7 milioni di abitanti e considerando anche le periferie si sfiorano i 5 milioni. Tutto il Lazio arriva a 6 milioni.
Italia e Francia hanno "quasi" lo stesso numero di abitanti, 60 milioni noi, 66 loro.
Di conseguenza quasi il 20% dei francesi abita nella regione parigina, contro il solo 8% di italiani che abitano nell' area di Roma.

Parigi è molto più piccola di Roma: 105 kmq contro quasi 1300 kmq di Roma, e anche la densità ne risente: 21mila parigini a kmq contro 2 mila romani. Non a caso Parigi è al primo posto tra le aree urbane europee più popolose, e le proporzioni rispetto alle metropoli italiane non sono le stesse.

 

Per quanto la banlieue possegga una rete di trasporto pubblico molto capillare e frequentata, è naturale che una così alta concentrazione di persone possa aver portato alla nascita di sobborghi senza una dotazione di servizi ed occasioni di lavoro adeguata, con alti livelli di emarginazione sociale e delinquenza, dai quali sono nate importanti rivolte popolari.

Anche il disegno urbanistico di questi quartieri rivela la volontà che ci fu, a partire dagli anni '60, di mettere a disposizione alloggi sociali con servizi di pertinenza e quasi sempre con il tentativo di ricreare delle piazze di quartiere, delle agorà, che in teoria sarebbero dovute diventare il cuore della vita sociale del quartiere.

In questi quartieri si concentrano una serie di alti palazzoni, grigi e cupi, con forme curvilinee, prospetti con volumetrie articolate talmente brutti che diventano quasi architettonicamente affascinanti.
Colpisce spesso la contrapposizione con i tanti murales colorati o le scritte offensive di vario genere che sono presenti quasi ovunque.

 

Ovviamente, e fortunatamente, non tutta la banlieue parigina ricade in questa descrizione, e anche nei comuni identificati come più problematici non si tratta mai di tutto il territorio, ma di una sua parte, limitatata a qualche quartiere o zona specifica.

Infatti ci sono comuni o quartieri più che gradevoli al di fuori di Parigi, pur facendo parte tecnicamente della banlieue.
Ad esempio Neuilly sur Seine che si trova sul prolungamento dell' asse Tuileries-Champs-Arco di Trionfo fino a la Defense è un comune residenziale con bei palazzi e casette unifamiliari immerse nel verde.
Anche il quartiere La Defense, che qualcuno lo chiama il 21° arrondissement di Parigi, si trova al capolinea della linea 1 e pur essendo uno dei più grandi quartieri dirigenziali d' Europa è comunque un quartiere curato e completato da palazzi residenziali.
Allontanandosi da Parigi, Versailles a sud ovest e il complesso Disneyland Paris e Val d' Europe ad est rimangono delle destinazioni turistiche tranquille e sicure.

Più problematiche invece le aree dei comuni subito a nord, nord-ovest della capitale, come Clichy-sous-Bois, Chanteloup-les-Vignes, Aulnay-sous-Bois, Sevran, Bobigny, Senna-Saint-Denis, e in parte Aubervilliers-Pantin.

Se i primi sono completamente privi di qualsiasi interesse turistico, non è lo stesso per il comune di Saint-Denis in quanto qui si trovano l' omonimo capolavoro gotico della basilica Saint-Denis, lo Stade de France e l' Università.
Sono ben collegati dalla linea 13 della metropolitana e dal RER, e non si corrono particolari rischi se ci si limita ad una toccata e fuga senza addentrarsi nelle vie limitrofe. 
Per curiosità leggi le recensioni di questo hotel della zona.

 

Ribadisco che consigliare o sconsigliare un quartiere piuttosto che un altro non è facile, perchè magari quancuno che vive a Saint Denis ti assicura di non aver mai avuto problemi, e magari uno che vive a Versailles o ad Orly può raccontarti le sue esperienze negative proprio sotto casa.

D' altra parte a chi mi chiede quali sono le zone di Parigi da evitare, quali sono i quartieri pericolosi, o se Parigi è una città sicura, non posso che rispondere basandomi sulla mia esperienza personale, sui racconti degli amici del forum infoparigi o degli altri forum/blog che si trovano in rete, nonchè su qualche dato statistico per poter arrivare ad una conclusione che ovviamente non è una verità assoluta.

 


zone sicurezza prioritaria parigiD' altra parte è la stessa Prefettura di Polizia che ha creato, dal 2012, una suddivisione delle città francesi identificando delle ZSP zone a sicurezza priorotaria, più problematiche, dove rafforzare la propria presenza.

Tre di queste si trovano anche a Parigi, e sono le già citate zone ad est di Montmartre, a nord del bacino della Villette e a sud di Pere Lachaise e porte de Bagnolet.

 

 

 

 

Se questo articolo ti è piaciuto...







Commenti  

Antonietta
# Antonietta 2017-07-16 23:06
Buonasera, ho prenotato una casa su due Montmartre, com'è la sera?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
infoParigi.eu
# infoParigi.eu 2017-08-01 23:06
dipende. è una strada abbastanza lunga che parte dal quartiere les halles e attraversa anche quello dei grands boulevards. attenzione che a dispetto del nome, non si trova "a montmartre"
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione

Aggiungi commento

Scrivi le lettere che vedi qua sotto:
Codice di sicurezza Aggiorna

se ti piace...metti mi piace...



infoParigi Parigi...||la città... zone e quartieri da evitare a Parigi e nelle banlieue...||sicurezza a Parigi...

Questo sito fa uso dei cookies, anche di terze parti. Navigando accetti la policy.