infoParigi arrivare a Parigi

altGli aeroporti che servono Parigi sono tre:
- Beauvais
(BVA)
- Orly
(ORY)
- Roissy Charles de Gaulle
(CDG)


Per ognuno di questi ho elencato le varie possibilità per raggungere Parigi, ed ho evidenziato quella a mio parere più pratica, non necessariamente la più economica.
Personalmente, con bagagli e stanco del viaggio, preferisco spendere qualche euro in più ma fare un tragitto più diretto o veloce.

Da ricordare che nei weekend e nei festivi, il Pass Navigo zone 1-2 vale per tutte le zone tariffarie, quindi fino alla zona 5.

Cerca il tuo volo su , ,


 

Beauvais Tillé (BVA)


altE' il più lontanto da Parigi: circa 90 km, e viene utilizzato dalle compagnie lowcost (Ryanair usa il Terminal 1). E' molto piccolo, ma come vantaggio i tempi di imbarco e riconsegna bagagli sono più veloci. Non è possibile passare la notte in questo aeroporto.

Per arrivare a Parigi da Beauvais puoi scegliere tra:
- servizio di autobus dedicato per Porte Maillot (zona palazzo dei congressi, a ovest dei ChampsElysèes), a prezzo fisso, durata circa 75 min via autostrada, costo circa 17€ a tratta, con sconto se acquistato online.
- in taxi a prezzo fisso o navetta per stazione ferroviaria di Beauvais, durata circa 20 minuti per una decina di €, poi treno fino alla Gare du Nord, durata circa 80 min, circa 14€ a tratta
- in taxi fino a Parigi, dai 150 a 200€ a seconda dell' orario

 

Orly (ORY)


altE' il più vicino, circa 15 km. Viene utilizzato sia da compagnie lowcost che da compagnie di bandiera (EasyJet, Alitalia, AirFrance, Iberia).

Per arrivare a Parigi da Orly puoi scegliere tra:
- tram T7: la nuova linea di Tram (prima c' era l' autobus 285) passa anche da Orly Sud e termina a Villejuif-Louis Aragon dove si trova il capolinea della linea 7 del Metro. Durata 30 minuti,
- Orlybus: autobus per place Denfert-Rochereau (14°arr), durata circa 30 min, frequenza 15/20 min, circa 7€. Accetta Navigo zone 1-4.
- Orlyval + RER B: monorotaia a prezzo fisso (8.70 €, caro) verso la stazione Antony del RER B4 (zona 3), poi in RER fino a Parigi, durata circa 35 min, frequenza 7 minuti, circa 11€
- navetta + RER C: autobus navetta "Paris par le train" (costo 2.50€, durata 7 min, frequenza 15 min) per la stazione Pont de Rungis del RER C2 (zona 4), poi fino a Parigi, durata circa 40 min
- pullman AirFrance ligne1, con tre fermate a Parigi, durata 20 minuti per 12,50€, 20€ a/r
- linea autobus diurna 183: 2€, Navigo zone 1-4 e due notturna,
- in taxi fino a Parigi: circa 50€

 

Roissy - Charles-de-Gaulle (CDG)


altDista da Parigi circa 23 km. E' uno degli hub più importanti d' Europa. Viene utilizzato dalle compagnie di bandiera e qualche lowcost (EasyJet, Alitalia, AirFrance, KLM, Delta), è abbastanza vicino alla città, ed è ottimamente servito.

Per arrivare a Parigi da Roissy puoi scegliere tra:
- RER B3, durata circa 30 min, sta in zona 5
- Roissybus: autobus per place Opera, durata circa 60 min, 11€
- pullman AirFrance: due linee, un a per Étoile e Porte Maillot, l' altra per gare de Lyon e gare Montparnasse, sui 17€
- tre linee di autobus diurni e due notturni, linee 350 e 351
- in taxi fino a Parigi

 

alt Qui un ottimo schema interattivo di riepilogo dei collegamenti da Orly e Roissy, da e per Parigi.
alt

 

disney3 Esistono anche collegamenti diretti in pullman verso Disneyland, da Beauvais, Orly e Roissy CDG.

alt Per tutti gli aeroporti sono disponibili anche soluzioni di coach service con auto, pulmino, limousine, con qualsiasi destinazione, anche l' entrata dell' hotel prenotato.

alt Infine i collegamenti diretti tra i due aeroporti ORY e CDG.

 

link


ottimo sito di Aeroport de Paris, per ORY e CDG, recentemente rinnovato: aeroportsdeparis.fr
Navette VEA, collegamenti dagli aeroporti per Disneyland.

 

posso dormire in aeroporto a Parigi?


aerop dormireSe arrivi la sera molto tardi, oppure hai il volo di ritorno al mattino molto presto, se sei giovane o con molto spirito di adattamento, questo sito ti aiuta a valutare l' idea se passare la notte o fare un pisolino, a CDG o Orly.
Beauvais
invece chiude dopo l' ultimo volo fino alle 6.00...





 

 

autoandare a Parigi in auto...(o in camper)...


Se stai pensando di andare a Parigi in auto in molti ti diranno:
- costa meno se vai in aereo, ci sono dei voli Ryanair a 1€...
- che il viaggio è lungo...
- che il viaggio è costoso tra carburante , autostrada, trafori...
- che a Parigi c' è traffico...
- che i parcheggi sono cari...
- se non ti piace l' aereo vai in treno, in 7 ore di TGV da Milano...
- tanto poi per Parigi giri con il Metrò...
- in macchina? ma chi te lo fa fare? ti stanchi troppo!

Tutto vero...?
Vediamo...

 

i percorsi dall' Italia verso Parigi:


infoparigi 2009 100Dipende da dove parti, ma generalmente i percorsi dall' Italia possono essere:
- via traforo del Monte Bianco,
- via traforo del Frejus,
- passando dai passi alpini Moncenisio o Monginevro,
- passando dalla Svizzera, dal passo del San Gottardo, poi Basilea,
- passando da Austria e Germania, quindi Brennero, Innsbruck, Monaco, Ulm (Legoland), Stoccarda, Strasburgo, Metz, Reims.

 

 

qual' è il tragitto migliore per andare in auto a Parigi?
è meglio passare dal traforo del Monte Bianco o dal traforo del Frejus?
posso risparmiare passando dai passi alpini del Monginevro o del Moncenisio?

Analizziamoli uno per uno...

 

(1) a Parigi passando dai trafori del Monte Bianco o Frejus.

a parigi in autoI due trafori hanno il costo del pedaggio identico.
Ad oggi (tariffe gennaio 17) la corsa semplice costa 44,20€.
Poi chiedere da subito il biglietto andata/ritorno, che costa e 55,20€, se il ritorno avviene entro le 23.59 del 7° giorno successivo all' andata. In questo caso non gettare il ticket perchè vale per entrambe i tratti.

imbocco tunnel monte bianco piazzale italianoinfoparigi 2013 114Il Monte Bianco (T1) è lungo 11,6 km, e si imbocca ad un' altitudine di 1381 m slm.
Il Frejus (T4) è lungo 12,9 km, e si imbocca ad un' altitudine di 1318 m slm.
wikipedia Monte Biancowikipedia Frejustariffe Monte Biancotariffe Frejus

I due itinerari, come numero di km (ad esempio nel mio caso da Pistoia) si equivalgono: circa 1100 km, per poco meno di 11 ore di viaggio per entrambi, e circa 10 minuti di tunnel.

monte biancoLa scelta trai due trafori quindi non è tecnica, ma personale.
Noi passiamo quasi sempre dal Monte Bianco, perchè per una tradizione ormai consolidata ci fermiamo sempre a fare colazione al solito cafè di Courmayeur. In più nelle giornate di sole la vista sul complesso del Monte Bianco è molto bella.

Piccole controindicazioni nell' itinerario via Frejus:
Superato il traforo si passa nei pressi di Lione e di conseguenza il traffico può essere più intenso, pur rimanendo sempre in autostrada. Stesso discorso dovendo passare nei pressi di Torino.
In più il pedaggio autostradale del tratto Frejus-Lione è un po' più caro della media.

Piccole controindicazioni nell' itinerario via Monte Bianco:
Le condizioni climatiche invernali, ovvero il freddo e quindi il ghiaccio più frequenti nel tratto francese tra il traforo del Monte Bianco e Nantua.
discesa monte biancoAppena esci dal traforo non hai subito l' autostrada, ma incontri un tratto ripido di 4 km di strada a doppio senso e ad una sola corsia, con 4 tornanti, e con poche possibilità di sorpasso. Se becchi il convoglio di camion puoi perdere un po' di tempo, quando normalmente te la cavi in cinque minuti.

monte bianco ghiaccioDi seguito affronti un tratto di circa 15 km di strada statale, a doppia corsia, ma diverso a seconda della direzione.
All' andata il percorso segue la vecchia strada (un tempo a doppio senso) che scorre dalla parte più in ombra della vallata che presenta qualche curva un po' insidiosa e in inverno è più probabile la presenza di ghiaccio.
Al ritorno invece passerai su un cavalcavia più recente, rettilineo e più soleggiato.

Il percorso poi prosegue entrando in autostrada, con la particolarità che in questo tratto non paghi all' ingresso, ma trovi due caselli intermedi dove paghi un importo fisso (1,90€, 4,1€), annunciato da cartelli.

tunnel nantuaPresso Nantua entri in un tunnel dentro una montagna che fa da barriera a molte nubi, e quindi puoi ritrovarti dopo pochi minuti a condizioni meteo anche molto diverse rispetto a pochi minuti prima. Sei pur sempre ancora all' interno dell' arco alpino...




disneyland in auto sortie 14All' altezza di Macon i due itinerari, via Monte Bianco e Frejus, si ricongiungono, proseguendo ora sull' autostrada A6 (E15, "autostrada del sole") che ti porterà fino a Parigi (o quasi a Disneyland).


Per entrambe i tunnel ti consiglio di verificare, sia anticipatamente che il giorno stesso del viaggio, le condizioni del traffico nonchè eventuali chiusure programmate per manutenzione o per le esercitazioni programmate, anche se solitamente vengono eseguite di notte.
Puoi affidarti ai siti ufficiali o ai relativi profili twitter.

 

(2) a Parigi in auto senza passare dai trafori

Se scegli di passare da Torino/val di Susa/Frejus, esiste l' alternativa dei passi alpini del Moncenisio (2083 slm, verso Nord) o del Monginevro (1854 slm, verso sud).
In questi casi risparmi il costo del traforo (circa 45€), ma devi mettere in conto un consumo maggiore di carburante per arrivare fino ai valichi di 2083 m e 1854 m, e il conseguente allungamento dei tempi (+1h, +50km Moncenisio, + 1h30m, +20km Monginevro).
Tra i due tieni presente che il Monginevro punta verso sud, verso Briancon e Grenoble, mentre il Moncenisio ti consente di prendere l' autostrada francese già da Modane.
Il Moncenisio non è transitato dai camion, ed in quota si trova un bel lago artificiale.
In entrambe i casi, passare dai passi alpini la vedo un' alternativa molto più attraente per i camperisti, o per chi ha più tempo da dedicare al viaggio in se per se.

traversata funivia monta biancoSe non ti va di passare dentro al Monte Bianco puoi decidere di passarci sopra...
Da Courmayeur puoi prendere un comodo sistema di funivie italiane e francesi, la Funivia dei Ghiacciai, che ti portano dai circa 1300 metri slm di Courmayeur ai circa 1000 di Chamonix, passando per i 3842 metri di Aiguille du Midi.
Poi da Chamonix prosegui il percorso in auto. Con i polmoni ben ossigenati.
montebianco.com, chamonix.net, video dal drone

 

(3) a Parigi passando dalla Svizzera

In alternativa ai trafori, sopratutto se abiti nel nord Italia, è possibile passare dalla Svizzera, mettendo in conto però l' acquisto del bollino per il pedaggio delle autostrade, che vale un anno e costa 40€ circa.
Diciamo che può essere un' ottima alternativa al Monte Bianco se già possiedi il bollino.
In più fai attenzione ai limiti di velocità, che scendono fino a 80 km/h in alcuni tratti autostradali, e ai controlli di tipo...svizzero!

Puoi arrivare fino a Milano, poi Como, tunnel san Gottardo (17km, 13min, si imbocca ad un' altitudine di 1146 m slm. - info), proseguendo per Lucerna, Basilea, e Mulhouse (F) dove si aprono diverse alternative:
- autostrada per Belfort, poi A5/E54 per Troyes, Parigi
- autostrada per Belfort, poi si esce sulla statale N19 via Vesoul, Langres poi statale N67 da Chaumont, poi statale N4 a Saint-Dizier fino a Parigi. Quasi tutta evitando le autostrade.
- autostrada per Belfort, Besancon, Dijon sud, e poi A6 fino a Parigi
oppure, facendo un giro più largo:
- autostrada per Strasburgo, poi statale N4 per Nancy, Parigi
- autostrada per Strasburgo, poi Metz, Reims, Disneyland, Parigi

Per il tunnel autostradale san Gottardo non si paga alcun pedaggio, ma è sufficiente il bollino per il pedaggio delle autostrade.

Se passi da Belfort e ti piace l' architettura razionalista di metà '900, fai una piccola deviazione verso la Cappella di Notre-Dame du Haut di Le Corbusier, che si trova a Ronchamp.

Il pedaggio autostradale del tratto Basilea-Parigi costa circa 20€. Il passaggio sulle strade nazionali francesi consente di risparmiarlo, ma dovendo attraversare diverse grandi città i tempi si allungano un po'. Il limite è di 90 kmh, e gli autovelox sono frequenti. Anche il traffico pesante è maggiore. Normalmente la carreggiata è ad una corsia, mentre acuni tratti sono a doppia corsia alternata, consentendo i sorpassi. Altri tratti hanno la doppia corsia.

Il passaggio sulle strade statali è consigliato a chi può raggiungere Parigi con più calma, e magari a chi possiede già il bollino autostradale svizzero. Diversamente il suo costo compensa quasi quello del tunnel Monte Bianco.

Ulteriori percorsi alternativi:
- Esiste un percorso parallelo al san Gottardo, che dopo Bellinzona sale con diversi tornanti e pendenze del 8% fino ai 1600 m slm dell' imbocco del tunnel del San Bernardino, lungo circa 6,5 km, senza pedaggio. E' vero che è lungo 1/3 del Gottardo, ma arrivare fino a quasi 500 m più in alto non è proprio rilassante. Da usare solo in caso di chiusura del primo.

- Per evitare il tunnel Monte Bianco potresti salire da Aosta fino al tunnel del Gran San Bernardo (T2) (circa 6 km, costo 30€ circa, si imbocca ad un' altitudine di 1875 m slm. - info) e poi passando dalle autostrade svizzere (bollino!) arrivare fino a Losanna, poi Digione, Troyes.
Ma dove sta il vantaggio? Devi salire fino a 1900 metri !
Potresti addirittura salire fino al colle del Gran san Bernardo (2473 m slm) per evitare il costo del traforo. 

Anche per questi trafori verifica le chiusure per esercitazoni e manutenzione. Il San Gottardo infatti, vista la sua complessità, sta chiuso 6 settimane l' anno.

 

(4) a Parigi in auto senza passare dall' autostrada francese

Presso Macon si riuniscono virtualmente i 4 percorsi: via Monte Bianco, via Frejus, via Moncenisio o Monginevro.
Da qui calcoliamo la convenienza del percorso attraverso le strade nazionali in alternativa al percorso autostradale a pagamento.

Google suggerisce due percorsi: attraverso la D906 e attraverso la N20.
La D906 corre parallela all' autostrada A6 ed attraversa Chalon sur Saone, Avallon, Auxerre, Sens, Fontainebleau, Melun. Il percorso di 408 km dura 6 ore e 35min.
La N20 percorre i 440 km in quasi 7 ore.
Il percorso autostradale, interamente sulla A6, autostrada del sole, percorre i 400 km in 3 ore e 45 min. Il pedaggio di questo tratto è di 28€ circa.

Valuta te se 3 ore circa di viaggio in più valgono 28€ di differenza (ovviamente sto considerando il solo tratto Macon-Parigi)...

Le strade sono molto belle da percorrere, spesso sono a doppia corsia, ma molto più frequentate dai camion che la preferiscono all' autostrada per risparmiare il pedaggio. In più attraversando alcuni grossi centri urbani, fanno allungare un po' i tempi.

 

(5) a Parigi passando dalla Germania

Questo ultimo itinerario, che può prendere in considerazione chi abita nel nord/est, prevede il passaggio dal Brennero e passando dall' Austria, Innsbruck, per poi Monaco in Germania, dove si gira per Augsburg/Augusta, poi Ulm (dove volendo ci si può fermare a Legoland Deutschland) e poi Stoccarda. Si entra in Francia a Strasburgo per Metz e Reims, percorrendo la A4, che passa anche da Disneyland.

Sono più di 1200 km per oltre 12 ore mentre l' alternativa via Monte Bianco percorre i circa 1000 km in meno di 10 ore.

Con questo itinerario si evita il costo del traforo MB e di parte delle autostrade francesi, visto che in Germania non si pagano, ma in Austria si, ed il percorso si allunga di molto.

 

*** *** ***

 

In conclusione il viaggio più veloce è quello tutto in autostrada (1).
Ribadisco, il più veloce, non necesssariamente il più bello o economico...

Le autostrade italiane le conosciamo. Quelle francesi sono comode, quasi tutte a 3 corsie, ma possono capitare alcuni tratti con l' asfalto un po' rumoroso, oppure con dei micro dossi ripetuti che ti danno l' impressione di avere problemi ai pneumatici.

autostrade francesi pioggiaIl drenaggio a volte non è ottimale, per di più in un paese sicuramente più piovoso del nostro. Prudenza con pioggia o pioggerella!
In caso di neve non puoi usare le catene (salvo casi eccezionali), ma solo pneumatici invernali.

I pedaggi delle autostrade francesi sono un po' particolari: in aluni tratti minori (tipo prima di arrivare all' A6) non ci sono i caselli alle uscite, bensì trovi caselli intermedi lungo il tragitto, dove paghi importi fissi (1,90€, 4,1€) e annunciati da appositi cartelli.
In altri casi ritiri il biglietto e paghi al casello intermedio successivo.
Al casello scegli le porte con la freccia verde e l' indicazione delle monete o delle carte di credito, ed evita quelle con la sola indicazione "t", perchè riservate ai possessori del telepass francese. Penso che nessun casello abbia corsie con addetto, ma tutte hanno sistemi automatici. Potrai pagare con banconote, ottenendo cmq il resto, o con carta di credito. Per esperienza le prepagate non sono accettate.

Dopo Lione o Macon, sulla A6, e fino a Parigi prendi il ticket e pagherai solo al casello di uscita.

 

p pic1Poco cambia se la tua destinazione è il parco Disneyland Paris, che si trova a circa 40 km da Parigi, lungo l' autostrada A4 in direzione Reims.
Leggi i dettagli su come andare in auto a Disneyland Paris/Eurodisney.

 

Il problema del viaggio in terra francese è la monotonia del paesaggio.

autostrade francesiautostrade francesiautostrade francesiparco eolico auxerreGià appena passata Ginevra (via M.Bianco) oppure dopo Lione hai davanti un nastro di asfalto rettilineo in mezzo al niente. Campagne, colline, poche città o paesi ai lati, nessuna galleria, nessuna megacurva, nessuna fabbrica, nessun deposito ai lati.
Forse l' unica distrazione è il parco eolico nei pressi di Auxerre.
Incontri anche tratti con lunghi saliscendi, che valicano dritti le colline, per dislivelli anche di qualche centinaio di metri che quindi mettono un po' alla prova la potenza dell' auto, a pieno carico.

autostrade francesi orlyCosì per oltre 400 km, fino a che non si arriva nei pressi della banlieue sud di Parigi, preanunciata dagli aerei che vedi volare basso perchè stanno atterrando ad Orly.


Durante tutto il percoro francese ascolterai diversi messaggi sullo stato del traffico che arrivano con il sistema RDS-TMC, che qui è più attivo rispetto all' Italia, anche se non sempre preciso, in quanto spesso ti segnala traffico o code inesistenti.
Può capitare che il navigatore dell' auto ti modifichi il percorso in itinere per evitare tratti chiusi o con più traffico.

 

Gli "autogrill", che qui chiamano aree di sosta "Aire", non sono frequenti come da noi, in compenso quelli che ci sono sono molto belli, puliti, silenziosi ed organizzati.

Solitamente appena esci dallo svincolo trovi il distributore di carburanti con una decina di erogatori. Ti rifornisci esclusivamente in self-service (non esiste il "servito") e paghi alla cassa apposita (Caisse) o a quella dentro la boutique che vedi subito davanti. Basta che citi il numero della pompa. Puoi usare anche bancomat Maestro, carte di credito, anche prepagate.

autostrade francesiautogrill francesiautogrill francesicaffè negli autogrill francesidistributori caffè francesi carta di creditodistributori caffè francesi carta di creditoAll' interno della boutique non trovi il bancone del bar per il caffè, cappuccino e brioche come in Italia, ma una fila di distributori automatici del loro caffè sciacquone bollente, tisane, ma anche di...zuppe pronte!
In alcuni il caffè lo puoi pagare addirittura con la carta di credito contactless.

autogrill francesiautogrill francesi pastaautogrill francesi acqua sanpellegrinodefibrillatore autogrill franciaIn più trovi sempre un piccolo supermarket con panini, tramezzini dalle farciture più disparate, pasta pronta all' uso, biscotti, cioccolatine, libri, piccoli souvenir, acqua SanPellegrino (??)...

A disposizione di tutti anche un forno a microonde e all' occorrenza c' è anche un defribillatore.
Non potrai mangiare il Camogli scaldato alla piastra, ma almeno non devi salire scale o passare per forza davanti ai salami e biscotti prima di poter uscire.

Nello stesso edificio trovi i servizi igienici abbastanza puliti, che tutti hanno un' area nursery.
E quasi sempre un bancomat (li chiamano DAB).

Il ristorante non è sempre presente nell' area di sosta e di solito si trova in un edificio separato, gestito da marchi noti come Brioche Doree, Paul, l' Arche, Hippopotamus, Flunch.

Dietro la boutique è sempre presente anche un' area parcheggio dove fermarsi per riposare.
Alcune aree hanno addirittura un hotel a disposizione senza dover uscire dall' autostrada, dove passare la notte o addirittura soltanto un' ora, per fare un piccolo riposino.

In alternativa lungo il percorso potrai trovare frequenti aree di sola sosta e parcheggio.
Qui non trovi distributore e boutique ma al massimo i servizi igienici, ma sono molto curate, in mezzo al verde e ben attrezzate con tavolini. Pare che alcune famiglie della zona ci vengano apposta a trascorrere le giornate di festa.

 

 

dividere il viaggio in due tappe...


A seconda della distanza totale da percorrere, o di altre esigenze, potrai decidere di dividere il viaggio in due tappe.
Nel mio caso ritengo che le 11 ore per i 1100km da Pistoia siano quasi il massimo che si possa chiedere al guidatore e al veicolo. Oltre penso che sia necessaria un' interruzione.
D' altra parte, quando nel 2013 Martina era in stato di gravidanza, anche noi abbiamo preferito dividere in due il viaggio.

dormire autostrade francesiIn Francia esistono molti hotel nelle immediate vicinanze delle uscite autostradali, nonchè addirittura all' interno delle stesse aree di servizio: ibis, ibis style, ibis budget, aree di servizio con hotel.
Addirittura puoi dormire nelle aree di servizio francesi, o fare soltanto un pisolino di un' ora, in un letto in uno degli hotel che offrono un servizio ad ore.


Decidendo di fare una sosta puoi approfittarne per visitare qualche cittadina francese, a seconda del percorso che scegli.
Passando dal traforo Monte Bianco puoi fermarti nei pressi di Ginevra, pernottando ad Annemasse e facendo una puntatina veloce anche in Svizzera (no autostrada).
Noi siamo stati all' hotel Première Classe Annemasse Ville La Grand, a pochi km dall' autostrada, e diciamo all' interno di una zona commerciale con supermercato, distributore e vari ristoranti nei pressi. tripadvisor.

Passando dal Frejus, appena fuori dal traforo puoi fermarti a Chambery per vedere il centro e la curiosa la fontana degli elefanti.
chamberychamberychamberyfontana elefanti chamberyfontana elefanti chambery
Noi siamo stati all' hotel ibis Chambery, accanto all' autostrada, e anch' esso all' interno di una zona commerciale con centro commerciale, ristoranti e negozi raggiungibili anche a piedi. tripadvisor.

Oppure a Grenoble, città antica, di origine romana, con la famosa funivia.

Oppure puoi approfittare per visitare Lione.

Infine un po' più in avanti, puoi fermarti a Macon, dove i percorsi via Monte Bianco e Frejus si ricongiungono.

 

 


pic eurofacciamo due conti e valutazioni:


Conviene andare in auto a Parigi?
Prendo per esempio il mio viaggio tipo, da Pistoia, in autostrada, e via Monte Bianco.

Da Pistoia a Parigi ci sono 1100 kilometri circa, e si spendono circa...
- gasolio circa 90€ a tratta (dicembre 2016).
- autostrada italiana 53,50 € a tratta
- tunnel Monte Bianco 55,20 € a/r entro 7° giorno. Oppure 44,20 € a tratta, quindi totale 88,40 €.
- autostrade francesi: 51,10€ a tratta, ovvero 1,90 € + 4,10 € + 45,10 €
In totale quindi 217 € di pedaggi, 55 €/88 € di tunnel, più circa 180 € di carburante, quindi tra 450 e 480 € in totale.

In merito al carburante ti suggerisco di arrivare fino al confine, e poi fare il pieno in Francia, dove i prezzi sono più bassi. Conviene ancora di più fuori dalle autostrade, magari nei pressi dei centri commerciali.
Ad agosto 2013, al Carrefour di Chambery (pressi Frejus) ho fatto rifornimento a 1.292 mentre il giorno prima in Versilia stava a 1.625 !

tunnel monte bianco in autoIn merito al pedaggio dei tunnel, il singolo tratto costa 44,20 €, ma esiste anche un ticket andata/ritorno da 55,20€ se si ritorna entro il 7° giorno successivo.
Può sembrare una sciocchezza, ma se non riesci a fare il ticket andata/ritorno spendi 33 € in più (44,20x2-55,20).
Per la cronaca esiste anche un abbonamento per 10 passaggi che vale due anni a 138€ circa. 


Da valutare, inoltre, che anche partendo molto presto la mattina, si arriva a Parigi nel pomeriggio/serata, "sprecando" già la prima giornata e la notte d' hotel. Stessa cosa per il ritorno, ma lo stesso discorso vale anche per alcuni voli lowcost.

Come già scritto questa cifra è relativa al viaggio più veloce, ma più costoso. Le varie alternative (via passo Moncenisio/Svizzera/strade statali francesi) consentono di risparmiare un po', anche se allungano i tempi.

logo blablacarSe ti va, considera l' ipotesi di condividere le spese tra compagni di viaggio selezionati sul canale BlaBlaCar.

 

 

passiamo alle valutazioni...


E' abbastanza scontato che andare a Parigi in auto non è di per se più conveniente rispetto all' aereo, ovviamente acquistando il volo in anticipo.
Il costo del viaggio in auto però, già se si viaggia in coppia, viene "dimezzato".
A maggior ragione se si viaggia in famiglia, con uno o più figli comincia ad essere vantaggioso.
Infine la scelta è quasi obbligata se qualcuno non ama gli aerei.

Se hai in programma anche (o solo) Disneyland Paris devi conteggiare il costo del trasferimento verso il parco con il RER, che da Parigi costa circa 15€ (a/r a persona). Idem se hai in programma anche Versailles.
Va considerato anche il costo del trasferimento da/verso l' aeroporto.
Tutti costi che non sostieni se vai con il tuo mezzo.

Con la propria auto è possibile portarsi più bagagli e riportare molti più souvenir e acquisti rispetto agli altri mezzi. Puoi anche andare a fare la spesa nei fornitissimi supermercati, e riportare a casa un po' di prodotti francesi...

In auto hai il 100% di flessibilità e autonomia sulle date del viaggio, parti e torni quando vuoi, senza incorrere in penali in caso di annullamento. Oppure se decidi di partire all' ultimo minuto, quando i prezzi di aereo, treno o autobus sono più alti o esauriti.

In merito ai pedaggi autostradali e dei tunnel Bianco/Frejus non posso che confermarti che "sono cari".
Ho già scritto che è possibile passare dalle belle strade nazionali francesi, gratuite, ma i tempi si allungano necessariamente. E' possibile passare dalla Svizzera, ma anche in questo caso i tempi sono più lunghi, e se non lo possiedi già, devi considerare il costo del bollino annuale.
Il target principale dei percorsi che ho indicato qui è chi, come me, affrontando un viaggio di oltre 1000km, fa di tutto per arrivare a Parigi/Disneyland il prima possibile, e rientrare altrettanto.
Ovvio che, se hai a disposizione più tempo, o magari viaggi in camper, gli itinerari diretti hanno minor fascino rispetto a quelli svizzeri, o quelli lungo le strade nazionali.

comparatore auto treno aereo autobus per parigi
Per avere ancora più chiare le differenze di costo dei vari mezzi di viaggio, visita kelbillet.com, un ottimo sito che confronta il prezzo del viaggio considerando aereo, treno, autobus e blablacar...

 

...ma infondo...vuoi mettere fermarti a fare una foto alla tua auto lungo la via più bella del mondo...?champs elysees in auto



 

 


segnaletica, codice della strada francese, traffico e parcheggi a Parigi...


Fai attenzione alla segnaletica delle autostrade e strade nazionali. Hanno i colori invertiti rispetto all' Italia.
Le autostrade (A...) hanno i cartelli  blu , le strade nazionali (N, RN...) e regionali (D...) hanno i cartelli  verdi .

 

Le norme del codice stradale francese (Mobilità) sono simili a quelle italiane, ma ti segnalo l' obbligo di possesso di un gilet catarifrangente e di un etilometro funzionante, e il divieto di uso del telefonino anche con cuffie auricolari. E' consentito solo il vivavoce.

I limiti di velocità delle autostrade francesi sono analoghi ai nostri, ma fai attenzione perchè ci sono diversi autovelox fissi che fanno la foto dal davanti, infatti vedi proprio la flashata.
Inoltre la Police fa molto uso di auto civetta, sia in movimento che appostate nelle frequentissime piazzole.
Mi è capitato di assistere ad un inseguimento di una vettura che probabilmente aveva superato il limite, che è stata poi invitata ad accostare in un' area di sosta, immagino per contestare l' infrazione, senza scampo.

Fai attenzione agli avvisi in merito all' inquinamento (pollution), che se in Francia supera i limiti comporta l' abbassamento di 20km/h dei limiti di velocità fuori dai centri abitati. Leggerai l' avviso sui pannelli a messaggio variabile.
Per lo stesso motivo può essere introdotta la circolazione a targe alterne, ma in questo caso sono escluse le auto straniere. info

Non è consentito superare un veicolo da destra, anche se nonostante sia obbligatorio rimanere nella corsia più di destra vedrai tanti veicoli che transitano sulle corsie centrali.

Dal 2016 si sono concretizzati gli accordi tra diversi stati per contrastare l' impunibilità dei guidatori stranieri nei paesi UE. Per questo motivo se fai in Francia in auto presta la dovuta attenzione alle norme francesi del codice della strada. Da quest' anno eventuali multe possono essere recapitate anche ai guidatori italiani, per posta, che possono pagarle anche attraverso l' app amendes.gouv con cdc italiana. I punti sulla patente, almeno quelli, non vengono intaccati. Leggi l' articolo.

Approfondimenti: ACI

 

 

il traffico a Parigi...


Quando vado a Parigi non passo certo giornate intere in auto, anche se mi piace comunque girare per le strade, a volte anche senza una meta precisa. Non so quindi dire se "a Parigi c' è traffico".
Ho comunque percorso la tangenziale, il bvld Pheripherique, i Champs in orario di punta, la zona del Lafayette sotto Natale, i Marais/canal St Martin all' aperitivo, trovando traffico ma difficilmente ingorghi. Tipo quelli che becco ogni giorno alla rotonda dell' aeroporto a Firenze...
Ovviamente un navigatore ti sarà di indubbio aiuto.

Se posso però darti un consiglio...fai attenzione ai semafori!
Haussmann, con le sue trasformazioni di metà ottocento, ci ha lasciato una Parigi con larghi boulevard che giungono in larghissimi incroci, carrefour, rotatorie a 3, 4 corsie... Il fatto è che il semaforo, logicamente, è posto ai bordi della carreggiata, e spesso l' incrocio è talmente grande che il "tuo" semaforo è lì a 15/20 metri sulla destra, o magari si trova proprio a metà della piazza per chi vuole proseguire nella rotatoria e non girare a destra... Non farti distrarre dalle tante luci della ville lumière, e chiedi collaborazione magari al tuo passeggero affinchè controlli eventuali "rossi" che possono, ma non devono, sfuggire...

In più fai attenzione ai pedoni ai semafori...appena scatta il loro verde si tuffano in strada, e non sempre le strisce sono dipinte.

traffico Parigi
traffico IleDeFrance

 

 

parcheggi e hotel con parcheggio a Parigi...


Ora che sei a Parigi con la tua auto ti stai chiedendo dove parcheggiare l' auto a Parigi, o se esistono hotel con parcheggio? Leggi i dettagli.

 

 


link e riepilogo...


tunnel Monte Bianco (T1): lungo 11,6 km, imbocco a 1381 m slm, pedaggio 44.20€, 55.20€ a/r wikipedia Monte Bianco, tariffe Monte Bianco
tunnel Frejus (T4): lungo 12,9 km, imbocco a 1318 m slm, pedaggio 44.20€, 55.20€ a/r wikipedia Frejus, tariffe Frejus
passo Moncenisio 2083 slm
passo Monginevro 1854 slm
tunnel San Gottardo: lungo 17km, imbocco a 1146 m slm., nessun pedaggio, solo bollino svizzero wikipedia San Gottardo
tunnel San Bernardino: lungo circa 6,5 km, imbocco a 1600 m slm, senza pedaggio. wikipedia San Bernardino
tunnel San Bernardo: lungo circa 6 km, costo 30€ circa, imbocco a 1918 m slm. wikipedia San Bernardo

 

percorsi e pedaggi autostradali: viamichelin.it, autoroutes.fr, info autostrade
info sulle strade nazionali francesi surma-route.net
a Parigi in camper: camperlife.it

 

 

se decidi di andare a Parigi in auto...

 


(no, così non va bene)

parcheggiare l' auto a Parigi...


Come puoi facilmente immaginare, parcheggiare la tua auto a Parigi può essere molto caro.
E' possibile parcheggiare in strada, ma di norma al massimo fino a due ore, se non nelle zone più lontane da quelle centrali.
In alternativa esistono tantissimi parcheggi pubblici, quasi tutti interrati, pratici e ben serviti, ma molto cari.

Se pensi di andare a Parigi in auto è quasi d' obbligo scegliere un hotel con parcheggio privato. Se invece lo hai già scelto, prova comunque a ad inivargli un' email chiedendo se hanno una qualche convenzione con un parcheggio vicino. Magari risparmi qualcosa.
Ti conviene scegliere quelli che offrono dei forfait per più giorni, anche perchè la tariffazione per 24 ore può arrivare anche a 40€.
Dal 2015 una legge francese obbliga i gestori dei parcheggi a tariffare per quarto d' ora e non arrotondando alla ora successiva.
Alcuni parcheggi offrono la prima mezz' ora, o anche una o due ore quelli riservati ai clienti dei supermercati.
Quasi tutti i parcheggi ti rilasciano un ticket cartaceo alla sbarra all' entrata che poi inserisci nelle casse automatiche per il pagamento. Spesso accettano le carte di credito oltre ai contanti, mentre le prepagate (postepay o anche quelle delle banche) quasi sempre non sono accettate.

 

 

cerca il tuo parcheggio auto a Parigi...


Cercare un parcheggio in base ad un indirizzo (ad esempio quello dell' hotel) non è semplice, perchè non esiste un elenco unico e non esiste un' unica società che li gestisce.
Se vuoi fare una ricerca completa dovrai guardarli uno per uno:

pic pointer Parkingsdeparis.com
Riepiloga una 70ina circa di parcheggi, ricercabili su mappa o indirizzo.
Per ogni parcheggio la scheda indica le tarife orarie, dei forfait per più giorni e i servizi disponibili. 
Offre sconti per chi acquista in anticipo la sosta.
Forfait Pass Multi Park: pass 1-7 giorni su 9 parcheggi

pic pointer ParisData: Mappa dei parcheggi curata dal comune di Parigi.

pic pointer Infoparking: Ricerca di parcheggi in base ad una fermata del Metro.

 

pic pointer Indigo (ex Vincipark)
Gestisce diversi parcheggi in città, negli arrondissement più centrali. Prezzi molto cari.
Finchè erano Vincipark offrivano forfait per più giorni, servizi addizionali quali prestito di kit di avvio auto "booster", accompagnamento alla vettura, prestito di ombrelli, noleggio biciclette, parcheggio omaggio ai clienti nel giorno del loro compleanno.

pic pointer Saemes - Resaplace
Gestisce circa 60 parcheggi.
La prenotazione è disponibile solo per una 20ina di essi (icona azzurra), mentre gli altri (verde acqua) hanno forfait per residenti per un minimo di un mese. 

pic pointer Interparking
Gestisce circa 15 parcheggi. 
Forfait per più giorni. Possibilità di prenotazione

pic pointer Q-park
Gestisce una decina di parcheggi, di norma lungo il percorso della linea 1 metro. 
Possibilità di prenotazione.
Servizi: prestito ombrello, kit batteria auto, prestito passeggino, lucidascarpe, defibrillatore.

pic pointer Paripark: altri 5 parcheggi

 

 

parcheggiare in strada a Parigi...


Di norma il parcheggio in strada è gratuito la Domenica e i giorni festivi, e la notte dalle 20 alle 9, ma verifica sempre leggendo i cartelli o sul parchimetro, dove sono indicate anche le tariffe.
Per i non residenti, detti "visitatori", c' è il limite massimo di sosta di due ore
La tariffa oraria cambia a seconda dell' arrondissement, ovvero 4€ per quelli centrali, 2,40€ per gli altri.
Info sulla sosta in strada a Parigi.
Ovviamente, essendo una città seria, a Parigi è possibile pagare il parcheggio in strada attraverso lo smartphone, con carta di credito, oppure acquistando una carta prepagata Paris Carte.

gli stalli e la segnaletica
I "visitatori" possono parcheggiare, per massimo 2 ore negli stalli a rotazione, identificati dalla Pe anche negli stalli riservati anche ai residenti, identificati dalla P con pallino giallo.

 

livraison paris parkingNoterai in strada questa vistosa segnaletica, LIVRAISON, che identifica il carico/scarico, ed è di due tipi:
- con linea singola tratteggiata ci puoi parcheggiare lu-ve 20-07, domenica e festivi.
- con doppia linea continua non ci puoi parcheggiare mai.
Approfondimenti sul sito paris.fr.

Questa infine è la tecnica di parcheggio parigina...

 

 

hotel con parcheggio privato a Parigi...


Se vai a Parigi in auto ti conviene cercare un hotel con parcheggio privato. Ce ne sono, ma sono più diffusi nei quartieri meno centrali.
In alternativa puoi cercare un appartamento bnb dotato di posto auto.

Ecco una lista di hotel che hanno un parcheggio auto privato eche mi sento di consigliare:

ibis budget La Villette. 2* della catena ibis di Accor. Si trova nel 19° arr di Parigi, con metro Jaurès a poche centinaia di metri. Ha un parcheggio interrato sotto l' edificio, chiuso da cncello, non enorme ma io ho sempre trovato posti disponibili. Collegato da ascensore. Il giorno della partenza ti concedono di lasciare l' auto fino alle 17. tripadvisor

B&B Hotel Paris Malakoff Expo. 2* della catena B&B. Si trova appena fuori Parigi, a Malakoff. Ha un parcheggio interrato molto grande sotto l' edificio chiuso da cancello e codice. tripadvisor

 

 

link...


andare a Parigi in auto...

Prefettura di Parigi: www.prefecturedepolice.interieur.gouv.fr

traffico in tempo reale
mappa dei limiti di velocità
Traffico blvd pheripherique ed eventi
Mappa autovelox (radar) e fotored a Parigi

sito sulla sicurezza stradale
calcolo itinerari e pedaggi autostradali

insegne di ristoranti, cafè e hotel di ogni singolo autogrill 

ricerca, per targa, dei veicoli rimossi
Numeri di soccorso

aree di sosta con servizi per camper e roulotte (camping-cars)

 

 

andare a Parigi in treno o in TGV...


logo thellothello è un treno notturno (ex eurocity) che collega Venezia a Parigi, dove arriva alla Gare de Lyon. Effettua fermate a Padova, Vicenza, Verona, Brescia, Milano, Digione.
Parte in serata ed arriva nella prima mattinata. Vedi gli orari.
Le sistemazioni sono in Cabine da 6 o 4 cuccette, in composizione mista o "solo donne", oppure in cabine letto da una, due o tre persone, con lavabo e colazione compresa. Il treno ha anche una carrozza ristorante.
I prezzi, a seconda delle offerte, partono da 35€ e sono prenotabili dai canali trenitalia.

 

logo tgvTGV è il treno ad alta velocità francese, che serve anche alcune stazioni italiane, ovvero Milano, Novara, Vercelli, Torino, Sestriere, Bardonecchia, Ventimiglia.
Da Milano porta Garibaldi arriva a Parigi Gare de Lyon in poco meno di 8 ore, con prezzi dalle 50 alle oltre 100€ a tratta.
Da Torino porta Susa arriva a Parigi Gare de Lyon in poco più di 6 ore, con prezzi dalle 50 alle oltre 100€ a tratta.
Da Ventimiglia arriva a Parigi Gare de Lyon in 6 ore e mezza, con prezzi dalle 50 alle oltre 100€ a tratta.
Logo I biglietti sono acquistabili sul sito voyages-SNCF.com  
Nei weekend in estate una carrozza rimane dedicata ai bambini, con animazione (2017 da confermare). Oppure puoi prenotare un posto nella carrozza per famiglie, così che i bambini possano interagire tra di loro.

 

logo ouigoouigo è una compagnia francese di treni ad alta velocità, a due piani, lowcost.
Non arriva a Parigi città, ma considera come stazione parigina quella di Disneyland, ovvero Marne la Vallèe. Da qui poi prosegui verso Parigi usando il RER A4, lo stesso che usa chi dalla città vuole raggiungere il parco.
In più collega anche con l' aeroporto Roissy CGD-2, o la stazione Massy. Da tutte e due poi prosegui verso la città con vari mezzi, compreso il RER.
Non serve ancora in stazioni italiane. Le più vicine a noi sono quelle di Marsiglia e Lione. Il tratto Lione-Disneyland si percorre in 1ora e 40 minuti. Da Marsiglia in poco meno di 3 ore.
I prezzi sono straordinariamente competitivi, anche 10€ a tratta, e puoi caricare un bagaglio cabina ed un bagaglio a mano.
A parte si paga l' utilizzo della presa di corrente, o dei posti al livello superiore, dove si offre e si richiede più silenzio e tranquillità durante il viaggio.

 

 

 

 

 andare a parigi in pullman/autobus di linea...


logo flixbusflixbus(ex megabus) è una compagnia di pullman che collega tantissime città europee, quindi anche Parigi con città italiane, ovvero Venezia, Padova, Milano, Torino, Genova.
Da Torino arriva a Parigi (diverse autostazioni) in 11 ore, e costa circa 29 o 44€ a tratta, e consente viaggi sia diurni che notturni.
I mezzi offrono uno spazio per le gambe adeguato, una toilette, wifi e prese di corrente. Puoi caricare dua bagagli e un bagaglio a mano.

 

logo ouibusouibus è la divisione pullman di sncf, che serve anche alcune città italiane, ovvero Milano e Torino.
Da Torino arriva a Parigi Bercy in 12 ore, e costa circa 35€ a tratta, e consente viaggi sia diurni che notturni.
I mezzi offrono uno spazio per le gambe adeguato (minimo 84 cm), tavolino, wifi e prese di corrente.

 

logo balturbaltour (ex Eurolines) è una compagnia di pullman che collega tantissime città europee, quindi anche Parigi con diverse città italiane.
Da Torino arriva a Parigi (Gallieni/Bagnolet) in oltre 13 ore, con cambio a Lione, costa circa 60€ e consente viaggi sia diurni che notturni.
I mezzi offrono uno spazio per le gambe adeguato, una toilette, wifi e prese di corrente.

 

siti aggregatori, ovvero confrontano il costo del viaggio...
comparatore auto treno aereo autobus per parigi
kelbillet.com confronta aereo, treno, autobus e blablacar


checkmybus.it/parigi: confronta collegamenti in autobus/pullman

 

 

infoParigi arrivare a Parigi

Questo sito fa uso dei cookies, anche di terze parti. Navigando accetti la policy.